Pensi di sentirti percepita/o come poco professionale, di fare brutte figure e passare come incompetente agli occhi di altri professionisti e clienti

Pensi di sentirti percepita/o come poco professionale, di fare brutte figure e passare come incompetente agli occhi di altri professionisti e clienti?

👉 Questo post è per te!

Se sei tra questi professionisti del mondo immobiliare, che si percepiscono “non all’altezza del loro ruolo” quando sono in una trattativa con il cliente o quando sono in collaborazione con dei colleghi.

Forse non sai che le tue EMOZIONI stanno influendo più di ogni altra cosa, il successo dei tuoi risultati economici.

Nel mio lavoro ho accompagnato davvero tantissimi professionisti che si occupano di gestire il cliente in una compra-vendita e molti si sono trovati alle prese con la sensazione di:

➢sentirsi in ansia in ogni trattativa

➢sentirsi in angoscia e con la paura di dire qualcosa di sbagliato

➢sentirsi sbagliati e non capaci di trasmettere professionalità.

Ad esempio ad una mia allieva S. capitava che, quando doveva collaborare con dei colleghi nuovi, il suo tarlo era di essere sempre “sbagliata” e non “all’altezza” degli altri professionisti.

Questo la induceva a essere nervosa, con la conseguenza di non esternare le innumerevoli capacità professionali.

Quindi cosa devi sapere se ti riconosci in questa situazione e come fare per sbloccare questa sensazione che ti impedisce di sentirti sereno nel gestire meglio le tue potenzialità e alzare l’asticella nella tua attività?

Lascia che ti chiarisca un concetto.

Molto spesso questi pensieri automatici -che ci infliggiamo- avvengono per un motivo, sono il retaggio di convinzioni che sentivamo da piccoli.

Del tipo “Non ce la faro mai “ oppure “ Trovati un lavoro sicuro” forse tuo padre era operaio, figlio di generazioni di operai e nella loro mente era radicata l’idea che “essendo generazioni di operai” non si può fare altro se non questo.

Sono convinzione come questa o simili che –anche se pensiamo di esserne immuni –continuano a sabotarci inconsapevolmente con atteggiamenti come quello raccontato della mia allieva.

Pensaci un attimo, se non fosse cosi non ti sentiresti inadeguato a gestire una trattativa, ti vedresti fluido nel gestire ogni situazione.

Quindi, come fai a comprendere quale può essere quel pezzetto che ti sta sabotando la carriera ?

👉Il primo passo è capire in che modo le influenze dell’infanzia forgiano il nostro modello “professionale” e come generano pensieri e abitudini di auto-sconfitta.

Molti professionisti -che ho seguito- nel mio percorso

💥 #8SettimnaeXIlSuccesso💥, avevano lavorato tutti sulla strategia, seguito corsi che insegnano tecniche di marketing per potenziare il loro business, altri si erano avvalsi delle tecniche di Public Speaking.

Sapevano tutto a livello razionale –ma nessuno realmente riusciva a sbloccare ciò che gli impediva di raggiungere cosa volevano realizzare nella pratica.

Perché gli mancava questo pezzo.

👉Quello che faccio di diverso con il mio metodo è che, le persone pur avendo fatto tantissimi corsi –non hanno idea di quanto il loro Mindset li sta bloccando nella riuscita del successo che vogliono.

👉Ecco perché uno dei principali pilastri del mio percorso si concentra sul aiutarli ad acquisire una maggior consapevolezza per sapere cosa sta sbloccando il loro Mindest e come fare per gestire in maniera serena il cliente da trasmettere più Autorevolezza, chiudere più trattative e portare a casa un Fatturato più alto.

Hai mai vissuto questa sensazione?

Come la stai affrontando?

📌Puoi CANDIDARTI  qui alla Call Gratuita di 30’ 

Ecco cosa sta sabotando ed impedendo il salto professionale che insegui e ancora non lo sai!

Ecco cosa sta sabotando ed impedendo il salto professionale che insegui e ancora non lo sai! (+ esercizio potente per tornare in carreggiata! )

Oggi in #Pilloleispirazione voglio passarti maggiori strumenti per allenare il proprio #Mindset e comprendere quanto, nel mettere dei limiti hai propri progetti di vita e professione, siamo proprio noi.

E nel farlo voglio darti un esercizio potente per scardinare questa concezione che sta sabotando i tuoi successi (e tu non ancora non lo sai) e portarti ad una consapevolezza più forte.

Certo questi ultimi 2 anni non sono stati di aiuto, anzi siamo stati circondati di episodi sconfortanti ed esempi di acuta sofferenza non sono mancati.

Molti dei miei allievi quando hanno iniziano il percorso erano smarriti, confusi e disorientamenti nel sapere cosa e come fare per orientare e rimettere in “carreggiata” la propria professione.

Anche il loro modo di pensare e gli intercalare che usavano erano rivolti molto spesso già alla sconfitta.

Quante volte anche a te è capitato di sentire (o dire) :

  • “che ci vuoi fare, è andata cosi! “ 

  • che vuoi che ti dica le cose non cambiano”

  • “tanto è sempre la stessa storia, non puoi farci nulla! ”

Affidiamo la riuscita della nostra partita già alla sconfitta.

Non può essere cosi, non possiamo darla vinta al proprio modo di pensare che si è impigrito e standardizzato !

Chi invece cerca di trovare un modo di superare questi ostacoli e di trasformarli in punti di forza, trova in sé una riserva di energia, che gli permetterà di affrontare i nuovi ostacoli con un’ atteggiamento più forte.

E’ quello che è successo anche a L. che, durante il percorso ha capito che i risultati che inseguiva, potevano invece partire da lei, dal suo atteggiamento nel affrontare le situazioni.

In 8 settimane è riuscita a comprendere che, le difficoltà esistono e, poiché non possiamo evitarle o almeno non completamente, dobbiamo capire come includerle nel modo più fruttuoso per non diventarne succubi e cadere in una situazione che provoca angoscia e frustrazione.

E’ riuscita a conoscere una nuova versione di se stessa L. perché ha compreso che i momenti di difficoltà non devono essere motivo di paralisi.

Cosi li ha affrontati con il giusto piglio, e sono diventati occasioni uniche per scoprire:

“quanto valeva, che era più forte di quanto credeva e ha scoperto che cosa era davvero capace di realizzare”.

Questi momenti di vita particolari sono stati occasione giusta per :

  • sfidare se stessa

  • aver avuto il coraggio di cambiare le regole di gioco

  • migliorarsi tirando fuori la sua forza

  • ricredersi su tutte quelle convinzioni che la portano a dire che “non era mai abbastanza”.

Sono propri questi quei momenti della propria vita che ci costringono a guardarci dentro, trascurando i commenti, i pregiudizi degli altri e mettendo a tacere la nostra sfiducia in noi stessi.

Voglio fare con te un esercizio, quello che leggerai ti aiuterà ad apprendere una nuova consapevolezza per riscoprire il tuo enorme potenziale che oggi sta stagnando in convinzioni non realistiche.

Adesso pensare ad un moneto altamente sfidante ed impegnativo che hai affrontato e dove sei riuscito(a) con successo a superare.

Ora poniti queste semplici domande:

  • Quali comportamenti hai adottato per superalo?

  • Quali tra questi comportamenti pensi siano stati corretti per superare questo ostacolo?

  • Cosa ti sei detto/a mentre affrontavi questa sfida?

  • Hai tirato fuori tutte le tue capacità, soluzioni per risolverlo o ti sei soffermato a dare retta ai pregiudizi esterni?

Adesso puoi guardare in faccia la realtà.

Ora  comprendi come davanti alle difficoltà siamo focalizzati a risolvere il problema e la propria forza interiore e tenacia viene fuori?

Questa consapevolezza deve aiutarti a capire che, la mente è sempre pronta a sabotarci e a dare ascolto alle nostre paure ed insicurezze.

Ecco che, quando affronterai dei momenti di difficoltà,

devi ricordarti che, contrariamente a quello che ti dici nella mente, sei più forte di quanto credi perché hai la tenacia e la forza di farlo.

Perché lo hai già fatto!

lo ha già fatto e adesso come tanti altri miei allievi, è riuscita a ricavarne un enorme potere da investire nei suoi progetti.

Adesso l’unica domanda e “Tu sei pronta(o) a farlo? ”

Se la risposta è un bel SI e stai cercando una guida che ti aiuti a svoltare, puoi candidarti per una call gratuita di 30 minuti in cui valuteremo se posso esserti concretamente di aiuto con il mio percorso individuale #8SettimaneXIlSuccesso (edizione che parte a Marzo) che ha già fatto svoltare nel 2020 tanti professionisti.

Candidati qui 👉 CALL GRATUITA 

Ilenia

 

 

 

 

 

 

 

 

Come iniziare a trasmettere il valore della tua professione ed essere Ben Pagato!

NIZZI ILENIA

Sai trasmettere il giusto valore della tua professione, o ti affidi ancora alla “Speranza”?

Una mia allieva era confusa perché aveva avuto un paio di contatti con potenziali clienti, che si sono conclusi con niente, tutti contenti per le informazioni ricevute del tempo dedicato -ma senza seguito!

Il motivo era sempre lo stesso: le avevano fatto capire che il servizio che lei offriva non valeva abbastanza.

Se c’è una cosa meravigliosa che ho imparato è che ciò che ci ritorna, è sempre un prodotto del proprio mindset, che noi emettiamo.

Il problema è che di solito non lo vedi, non te ne accorgi, o non sai che cosa fare di diverso.

A. è una giovane donna molto energica ed estremamente amante del suo lavoro il Property Finder!

Ma la convinzione del suo modo di pensare la stava penalizzando, le restituiva un feedback negativo dai propri clienti.

Premettendo che nel mio Percorso @8SettimaneXilSuccesso- mi concentro molto con i miei allievi per imparare come si comunica in modo potente per superare le obiezioni che pongono i clienti.

E in questo caso per A. il suo presupposto mentale la stava portando totalmente fuori strada soprattutto rispetto al suo obbiettivo: avere delle entrate solide .

Le persone non ti comprano perché racconti qualcosa di carino o tutti gli strumenti che fai e come lo fai !

Le persone investono il loro prezioso denaro (e ancor più prezioso tempo) con te, quando dimostri loro CHE SEI INDISPENSABILE e che solo tuo sei in grado di aiutarli nel loro “problema “ esigenza!

E questo non lo ottieni con le solite frasi trite e ri/trite che sembrano uscite dal ultimo corso copia incolla !

Ma allora come si comunica il proprio valore, il propri servizi in modo da dimostrare anche un pizzico di Autorevolezza !?

Il punto è che ogni comunicazione contiene in sé un aspetto di contenuto verbale/tecnica e uno di relazione.

Quindi ogni volta che comunichi accertati che lo stai facendo ponendo il cliente al centro e ascoltando i suoi veri bisogni

Accertati di fargli percepire il tuo valore ( ovvero i tuoi servizi -la tuia professionalità) .

Perché se cosi non è ti reputerà non indispensabile e penseranno che possono cavarsela anche da soli, che possono ottenere gli stessi risultati anche col fai da te o attraverso portalki generici

Quindi per tornare dritti come un fuso al nostro punto iniziale, se A. desidera smettere di vedersi storcere il naso dai suoi possibili clienti (che hanno disperatamente bisogno del suo aiuto) ma non percepiscono il valore della sua professionalità e la liquidano con “ al momento non riteniamo necessario avvalerci della sua Figura” !

 La prima cosa che ha bisogno di fare è capire quale tassello della tua comunicazione non è arrivato!

Quale azione/frase hai detto/o non detto, che ha fatto scappare il tuo possibile cliente?

Nella tua comunicazione devi far passare che sei :indispensabile.

Usa i tuoi ‘occhiali’ da professionista per mostrare ai tuoi clienti cose che loro non vedono, per fare luce su cose che da soli non avrebbero mai compreso.

Come puoi fare come primo passo?  Inizia nel ri- crearti una nuova consapevolezza.Prendi come esempio una trattativa che è sfumata e fai questo esercizio :

  • Ripercorri tutto il dialogo e la situazione dall’inizio fino alla fine e domandati come hai condotto la trattativa.

  • Chiediti cosa è mancato -cosa potevi dire o non dire – per cambiare esito della situazione ! 

  • Chiediti e rifletti sul “Perché non sei riuscito” a far percepire il valore del tuo servizio.

👉Che cosa farai domani per farti percepire in modo diverso?

Ora tocca a Te!

Se vuoi trovare una soluzione vera, che non sia precotta o preconfezionata, e che ti permetta di cambiare davvero mentalità per affrontare con determinazione e sicurezza ogni situazione, lavorativa e non, ti invito a scoprire come funziona il mio percorso, #8settimaneXilsucesso.

Hai la possibilità di candidarti ad una chiamata conoscitiva gratuita di 30 minuti in cui valuteremo se la tua situazione e i risultati che vuoi ottenere sono in linea con il mio percorso e se veramente può essere il ponte per farti arrivare al cambiamento vero, autentico di cui hai bisogno per raggiungere la tua vita professionale ideale.

Link per candidarti 👉https://www.ilenianizzi.it/contatti/

Buona Crescita!

Ilenia Nizzi

 

Come Cambiare Dinamica per Evitare di sentirti demotivato quanto il tuo cliente non vuole pagarti la provvigione!

  • 📍Arrivare a mandare fattura al notaio !                                                                                 

  • 📍Arrivare a decreti ingiuntivi?

Queste situazioni possono far emergere delle paure che, alla fine della fiera, ti portano a chiederti :  Perché devo sempre sudare 7 camicie per farmi rispettare?”

📍Se anche a te succede- o vuoi evitare che capiti in futuro-devi  leggere questo!

In questo post voglio darti una vera soluzione che ti permetta da subito di cambiare davvero dinamica.

Per affrontare con determinazione, sicurezza ed evitare di sentirti demoralizzato quanto il tuo cliente non vuole pagarti la provvigione. 

E soprattutto fartela pagare come meriti ! 

Questo è solo una piccola goccia di ciò che tratto nel mio percorso #8SettimaneXilSuccesso, dove in maniera molto più approfondita faccio apprende -nella pratica –cosa fare e come farlo in maniera specifica.

Il mondo attuale è complicato lo so, in cui fare e sviluppare il proprio business è ben lontano dal mondo che vorremmo.

Non bastano gli anni di esperienza nel settore che ami per sfuggire tal volta a quel senso di incomprensione che viene dal proprio cliente, quasi a mettere in discussione le tue competenze e la tua professionalità, fino a coglierne- solo e in parte i frutti -che speravi ricevere.

Ed è per questo che, i feedback che ricevi dai tuoi clienti sono come una lama tagliente e dolorosa, portandoti a sentirti demoralizzato,  e confuso perché non riesci a comprendere il motivo quando arrivi al rogito e il tuoi clienti, vuole elargire una provvigione diversa da quella pattuita.

Lavori seriamente ci metti impegno e dedizione per supportare e guidare il tuo cliente e tutto questo non viene percepito?

Perché il Tuo cliente sta cogliendo solo una piccola parte di tutto l’impegno che ci hai impiegato?

C’è una spiegazione da conoscere -molto semplice- che porta a ricevere feedback negativi dai propri clienti ed eviatare di ritrovarti in questo genene di situazione.

Quindi prima di battere la testa contro il muro per capirlo, voglio aiutarti offrendoti una maggior consapevolezza nel affrontare e gestire questa problematica che tanto ti demoralizza.

Voglio condividere con te questo esercizio che faccio fare ai miei allievi durante il mio percorso #8SettimaneXilSuccesso.

Il motivo per cui lo faccio è che, in molti mi hanno etto che gli è stato utile e di ispirazione.

Oggi lo propongo qui, pronto ? Affrontiamo il problema insieme! 

Analizziamo li fatti per comprendere cosa succede e come si innescano queste situazioni, entriamo nella pratica e capiamo cosa è mancato nel tuo processo.

Molto spesso nel tuo lavoro dai tanto –anche più di ciò che ti compete – ti spacchi la schiena in quattro – vai a destra e manca, senti tutti e tutto per risolvere e trovare la miglior soluzione al tuo cliente Ma tutto questo non viene capito, perche?

Non viene capito perchè stai tralasciando una cosa importantissima: la percezione che stai dando al tuo cliente, cioè il come gli stai facendo prendere consapevolezza dell’impegno -serietà- professionalità che stai mettendo e facendo per lui .

Se questo non lo stai facendo, ecco che sei tu stesso a darti la ” zappa tra i piedi”.

Il Tuo cliente non conosce tutti i retro scena del tuo lavoro , non comprende il VALORE che stai apportando “togliendogli le castagne dal fuoco” e rendendogli le cose più facili e semplici per lui.

Se non gli permetti di capire l’impegno e la devozione che stai mettendo – non si accorgerà del VALORE che ha avuto nel averti incontrato – e di quanto stai facendo lo reputerà normale.

Gli stai passando il messaggio che è tutto normale, che rientra nella lista dei tuoi compiti (anche quelli extra), penserà che non fai nulla di straordinario, ed ecco il perché è uno dei morivi per cui a volte  NON ti vuole pagare la provvigione per intero e fa storie.

Come ad un mio allievo che al rogito non hanno voluto elargire la provvigione pattuita,cercando di dimezzarla.

Ci sono anche le volte, che non sempre i soldi ripagano dell’energia che ci metti e il sentirsi dire “grazie, bravo, sei molto serio e affidabile come professionale” vale molto di più, perché fa bene al cuore. 

E si sa queste cose sono “olio” che unge il nostro motore: il cuore!

Eccoci alla prima riflesisone che voglio fare con te e portarti a fare.

La domanda cruciale che devi porti è:

📍perché la tua professionalità non è stata presa in considerazione nella giusta misura e non è arrivata al tuo cliente nella maniera giusta?

📍 cosa non stai facendo affinché lui comprenda la dedizione che impeghi?

📍 cosa gli stai dicendo o non dicendo che potrebbero fargli cambiare percezione?

Voglio portarti un altro esempio per farti comprendere meglio l’importanza di valutare bene questo aspetto che stiamo trattando.

Ho fatto queste domande ad un mio allievo poco tempo fa ( Marco F.) -in una sessione- e riflettendo un pò mi ha detto che per lui le cose che faceva erano scontate.

Ed proprio qui uno dei noccioli della questione: dare le cose per scontate, è logico pensarlo perché è il tuo mondo- la tua professione -MA non lo è per il Tuo cliente -che viene da tutt’altra conoscenza e pertinenza rispetto a Te !

Cosi con il mio allievo abbiamo analizzato il processo, capito lo scoglio che non gli permetteva di ricevere la giusta gratificazione e concludere le tratattive con successo a provvigione alta.

Sarò brutale ma ci vuole : Ricorda c’è una “causa, che è motivo di esistenza del secondo, detto effetto” ed il motivo per il quale i clienti reagisce alle tue azioni – e la causa molto spesso dipende da Te!

Cosa abbiamamo fatto nel concreto : abbiamo analizzato una situazione capitata realmente e capito cosa doveva e come poteva fare, per far comprendere il VALORE che porta.

Oggi è riuscito a ricevere la gratificazione economica e personale che merita, questo gli permette tutt’ora di non sentirsi più demoralizzato e di svolgere la sua professione con la fiducia che merita e con la proivvigione che merita .

Dico questo perchè, poco tempo fa mi ha telefonato raccontandomi il lieto fine di una pratica perniciosa dove aveva impiegato molto tempo per tutelare la sua cliente.

Mi chiama molto contento per raccontarmela e mi dice :

  • M.: Ilenia non sai cosa mi ha detto la signora M. della Villa

  • IO: dimmi sono curiosa!

  • M.: Mi ha ringraziato di tutto il supporto e aiuto nel seguila e nel terminare la telefonata ha aggiunto : “la sua parcella sono stati i soldi spesi meglio, perché non avrei saputo come fare! “

Tutto questo da una specifica analisi e cambio di rotta che oggi gli permettono di comprendere delle dinamiche e del come saperle gestirle.

Molto spesso basta poco ma è quel poco che, se non sai come cambiarlo o come intervenire, non ti porta a questi risultati.

Se anche tu Vuoi ottenere questo tipo di risultato e vuoi sentirti dire : “grazie del tuo prezioso supporto” – “ Sei un vero professionista” ed essere pagato con la provvigione che meriti ci sono due opzioni :

📍La prima è che devi cambiare modo di farti percepire, aprire gli occhi e capire cosa non stai facendo e come cambiarlo!

Chiediti: come sto comunicando per far percepire il mio VALORE nella maniera giusta e essere pagato come merito?

📍La seconda cosa è continuare a fare le stesse identiche cos eche inevitabilmente ti porteranno a situazioni spiacevoli.

Sinceramente, mi pesa pensare che cosi tanti stiano ancora lottando per sentirsi riconosciuti nel loro ruolo dal proprio cliente e raccoglierne i frutti come desiderano.

Peccato che non abbiano gli “occhiali” per vedere cosa si stanno perdendo e cosa dovrebbero fare per mettere al primo posto cose come questa.

Adesso vai a lavorare su ciò che hai imparato!

👉E’ il potere di come si fanno le cose, perché nel farle lo facciamo tutti MA nel “Come le facciamo che cambia la magiadei risultati!

 

Chi partecipa al mio percorso, #8SettimaneXilSuccesso apprende come padroneggiare con determinazione questi aspetti per smettere di essere vittima di quelle abitudini automatiche che ti portano costantemente lontano dai tuoi obiettivi lasciando solo uno strascico di frustrazione fastidiosissima.

Se pensi che sia arrivato il momento per:

📍Smettere di rimandare 

📍Agire nel rispetto di te stess*

📍Portare reale soddisfazione nel lavoro, nella tua vita o in entrambi!

Allora scrivimi o compila il form nel primo commento per candidarti alla chiamata conoscitiva gratuita per vedere se il mio percorso può essere il tuo punto di inizio per la vita di soddisfazione che sogni da tempo.

 

Buona Crescita!

Ilenia Nizzi 

COME “ LA CONFUSIONE “ E IL “SENSO DI INADEGUATEZZA” TI STA IMPEDENDO DI SCALARE IL BUSINESS COME VORRESTI !

Ti sarà capitato di (ri)trovarti ad intraprendere un percorso di vita lavorativa che ti ha riservato sorprese, ostacoli, e spesso lasciando confusione sul modo migliore per proseguire, timore verso la scelta più giusta da fare o a cosa affidarsi.

Hai iniziato a mettere tutto in discussione, partendo per prima da te stessa/o e domandandoti se sei veramente all’altezza del TUO ruolo, della tua professionalità.

Avrai anche iniziato  a pensare “non posso fermarmi, sarebbe come arrendersi a me stessa/o ! Sarebbe come affermare che non sono capace di questo lavoro! “

Cosi sei andata avanti, continuando a fare le stesse cose e questo ti ha generato ancora più inadeguatezza, stress e frustrazione.

Inizi a provarle tutte …o quasi!

Ti appigli a cose più scontate, forse superflue per te in questo momento- ma vedi solo quello – e cosi le  pensi tutte .

Inizi a pensare che per uscire da questo tunnel dovresti  -magari – integrare la pubblicità  su nuovi portali, creare un nuovo sito oppure ti affidarti all’ultimo folgorante  volantino-quello che per magia risolverà tutto!

Il tempo passa, continui a spendere soldi e tempo e la frustrazione sale, perché i risultati che desideri non arrivano o arrivano dietro a tanti sforzi e non in modo fluido e sereno.

Niente, ti senti come prima!

E la convinzione di non essere all’altezza del tuo lavoro o delle tue capacità – prendono ancora di più il sopravvento.

Lo dai quasi per scontato e anche se, accettare questo boccone amaro non ti piace, dici a te stessa/o che Forse è cosi, che non puoi farci nulla !

OK ! Voglio rassicurarti dicendoti che non sei la sola/o, capita spesso a molte professionisti come te di sentirsi confusi e di entrare nel vortice di insicurezza.

Il più delle volte è causato dal fatto che- si misurano le proprie capacità – ai risultati che si ottengono sul lavoro , è come dire a se stessi che:                      “TU VALI COME PERSONA” in misura hai successi che arrivano dal tuo lavoro, e questo ti porta ancora di più a sottovalutarti e sentirti insicura.

Voglio raccontare la storia di una mia cliente che aveva perso la fiducia in se stessa e si sentiva molto confusione nel trovare la strada  giusta per risollevare il suo lavoro.

Oggi solo felice di dire che è riuscita a fare passi da gigante !

Grazia 56 anni ha passato tanti anni a sentirsi fuori contesto, nel seguire metodiche non in linea ai suoi valori e questo l’ha porta a pensare di essere sbagliata e che non si sarebbe mai potuta realizzare nel mondo che a lei l’appassiona molto.  Oggi non solo, si  sente sicura di se stessa, ma ha creato il suo mondo professionale da zero, su misura alle sue risorse ed a quello che gli piace.

Oggi è un affermata e serena Property Finder.

Ricorda : “La vita ti permette di decidere, se restare intrappolati in una condizione soffocante oppure (in)seguire i desideri che ti stanno risuonando dentro”. Allora cosa fare ….

(Ri)comincia da te, focalizza il tuo nuovo cammino in positivo: Verso te,Verso i tuoi progetti e Verso la tua vita, non usare il metro : valgo quanto i risultati che ottengo, perché i tuoi talenti e capacità vanno ben oltre i risultati.

I risultati sono solo il metro di alcune metodiche che si scelgono di usare per lo sviluppo del proprio business. Cambiate metodo , strategia si cambiano i risultati che si ottengono.

Non  abbandonarti alla frustrazione perché  non aiuta, porta con se ancora più confusione e disagio interno, e poi  perché abbandonarsi allo sconforto  quando si è in tempo per cambiare rotta?

Ognuno di noi ha il potere di cambiare prospettiva e orientare le proprie azioni verso una realizzazione più serena, ricca di soddisfazioni e alimentata da stimoli appassionanti. 

Se vuoi cambiare o mettere in discussione qualcosa  valuta le azioni, il metodo e le strategie che stai utilizzando per non ti stanno portando hai risultati che vuoi. Se comprendi che non ti stanno portando a nulla,  ma solo portando dolore e frustrazione, allora forse è ora di cambiare e mettere in discussione le strategie, MAI noi stessi

La consapevolezza di poter riuscirci è senza dubbio il primo passo a favore di una vita nuova , piena di soddisfazioni e serena , un po’ come la pioggia che ripulisce da tutto ciò che va eliminato per lasciare spazio all’arcobaleno.

Ecco mi piace pensare che Tu sei l’arcobaleno dai mille colori e le svariate sfumature sono pronte a esprimere la gioia di una (ri)partenza. 

Sai, ai mie allievi del percorso “8SettimaneXilSuccesso”porgo una domanda potente. Voglio porla anche a te, per darti un pezzettino del mio supporto, e potarti a riflettere .

Eccola :

Sei pronta a prendere in mano la tua vita professionale e farne la dimensione che realmente vuoi vivere ?

E per farlo : 

Quali pensi siano sono le cose più importanti -nello specifico- su cui vorresti lavorare ?

Lascia un commento, una tua opinione cosi che posso aiutarti nella guida giusta !

A presto!
Ilenia Nizzi
Business coach